NSO: la guida per i fornitori del Sistema Sanitario Nazionale

trend consumatore vending
Distributori automatici: una fotografia del consumatore contemporaneo
novembre 5, 2019
Novità fiscali: Gennaio 2020
gennaio 15, 2020

In questo articolo abbiamo raccolto le informazioni per affrontare il nuovo obbligo di legge che prevede, da Febbraio 2020, l’utilizzo del sistema telematico di gestione dei documenti d’ordine, per l’acquisto e vendita di beni* da parte di:

  • Ospedali e Case di Cura Pubbliche
  • Fornitori di Ospedali e Case di Cura Pubbliche

Nello specifico vedremo insieme: cos’è il Nodo Smistamento Ordini, a cosa serve, i soggetti coinvolti e come funziona, in modo tale da capire come gestire al meglio il cambiamento nella gestione degli ordini.

*  Per chi tratta “servizi” non è necessario, al momento, adeguarsi a questo nuovo obbligo, che si prevede sarà necessario da Ottobre 2020.

Cos’è il Nodo Smistamento Ordini (NSO)

NSO è un sistema digitale di trasmissione documenti gestito dal Dipartimento della Ragioneria di Stato del Ministero dell’Economia, integrato con la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici e con lo SdI, creato per garantire trasparenza negli approvvigionamenti delle Pubbliche Amministrazioni.

Da febbraio 2020 gli ospedali, le case di cura pubbliche e i loro fornitori hanno l’obbligo di inviare esclusivamente via telematica i documenti attestanti gli ordini di acquisto di beni o servizi e la loro esecuzione.

A cosa serve il Nodo Smistamento Ordini?

Come descritto qui sopra, il sistema gestionale NSO viene usato per lo scambio di documenti digitali che attesto gli ordini e la loro esecuzione tra Enti del SSN e i relativi fornitori. P

Ad esempio, se la tua azienda partecipa ad una gara d’appalto da parte di un ospedale che necessita una garze per la medicazione e viene selezionata, i documenti relativi all’ordine del prodotto non dovranno più essere scambiati con le modalità tradizionali, ma saranno obbligati ad essere trasmessi via NSO.

In pratica il Nodo Smistamento Ordini è uno strumento con un ruolo uguale allo SdI per la fatturazione elettronica, ovvero quello di postino che smista e consegna, previa verifica, il documento d’ordine al corretto destinatario.

NSO, a chi serve?

Il Nodo Smistamento Ordini diventerà dal 1 febbraio 2020 indispensabile per tutte le imprese che operano nel settore sanitario con aziende pubbliche. La legge vieta, a partire da quel momento, di servirsi dei precedenti canali di trasmissione dei documenti d’ordine.

Per incentivare e garantire l’utilizzo di questo nuovo sistema di trasmissione dei documenti, il DL 7 Dicembre 2019 precisa che le fatture relative agli ordini di acquisto non potranno essere liquidate se non è stata rispettata la nuova procedura con il NSO.

Come funziona?

Come il Sistema di Interscambio della fattura elettronica gestito dall’Agenzia delle Entrate accetta file esclusivamente in formato XML, allo stesso modo il Nodo Smistamento Ordini accetterà solo i documenti in formato UBL XML. Si tratta di uno standard internazionale per la creazione di documenti digitali.

Il documento che sarà trasmesso tramite Nodo Smistamento Ordini è il file in UBL XML che contiene i dati utili per l’ordine.
Come riportato nelle Linee Guida del MEF, nel documento sono presenti per esempio indicazioni su tipologia e quantità dei prodotti acquistati, oltre a prezzi e tempistiche.

Il documento viene abbinato a una “busta di trasmissione”, un file che riporta le indicazioni su mittente e destinatario. Entrambi i file sono inclusi in un “messaggio”. Dopo aver creato il messaggio nel modo corretto senza tralasciare alcun dato, si procederà a inviarlo al Nodo Smistamento Ordini.

Tipologie di ordine

E’ importante avere presente quali sono le tipologie di ordine riconosciute perchè, in base a questo, si struttura una procedura specifica.

  1. L’ordine viene emesso dal cliente (azienda del SSN) verso il fornitore
  2. L’ordine pre-concordato viene inviato dal fornitore all’azienda del SSN
  3. L’ordine “risposta” permette all’azienda del SSN di rifiutare o modificare l’ordine proveniente dal cliente
  4. L’ordine di riscontro permette all’azienda del SSN di confermare, declinare o sostituire risposte con modifiche o ordini concordati inviate dal fornitore

 

Se un fornitore di ospedali o case di cura pubbliche?

Se la tua azienda ha, tra i propri clienti, ospedali o case di cura pubbliche e vuoi gestire al meglio questo nuovo sistema di trasmissione degli ordini, inviaci una richiesta dalla nostra pagina contatti e il nostro specialista di gestione documentale ti contatterà per scegliere insieme la migliore soluzione per la tua azienda.