Newsjacking: cos’è e perché può servire alla tua azienda

phishing simulato
Attacco informatico a Baltimora: una città sotto scacco
maggio 31, 2019
google alert
Come utilizzare Google Alert nella tua strategia di marketing
giugno 13, 2019
newsjacking

Breaking news! Qualcosa di veramente importante è accaduto nel tuo settore, o in un settore correlato al tuo, o nel mondo in generale. Se stai scrivendo un blog post o stai lanciando una campagna sui social su tematiche di questo tipo, allora stai facendo newsjacking.

Non ne hai mai sentito parlare? In questo articolo scopriremo di cosa si tratta e perché può essere utile a un’attività di business.

 

Cos’è il newsjacking

Con il termine newsjacking ci si riferisce alla pratica di sfruttare la popolarità di una notizia o di una storia per amplificare i propri sforzi di marketing e vendite. Temi caldi, trend in voga e notizie dell’ultimo minuto ti permettono di inserirti all’interno delle conversazioni che si svolgono sul web, attirando l’attenzione del pubblico e dando visibilità all’azienda.

II newsjacking, dunque, può essere considerato come una forma di real time marketing, ed è diventato popolare grazie al libro di David Merman Scott, Newsjacking: How to Inject Your Ideas into a Breaking News Story and Generate Tons of Media Coverage. L’idea di fondo è che, di fronte a ogni beraking news, è possibile chiedersi come legare la propria azienda o i propri prodotti, in modo da attirare una copertura mediatica altrimenti fuori portata.

Ora, è vero che la popolarità è effimera e tende a svanire rapidamente, ma il picco di interesse generato in quel breve arco di tempo può portare grandi risultati. Specie se si considera che i costi di tale pratica sono legati “soltanto” alla produzione di contenuti.

 

grafico ciclo di vita notizie

Perché e come fare newsjacking

Se vuoi fare newsjacking devi farlo come si deve. Il che significa essenzialmente due cose: selezionare le notizie giuste a cui agganciarsi ed essere veloci nella produzione dei contenuti per cavalcare l’onda della popolarità.

Solo così riuscirai a portare dei vantaggi reali alla tua azienda, migliorando la reputazione del brand, portando traffico qualificato al sito, acquisendo nuovi lead (contatti) da trasformare in clienti.

Ma come si fa nel concreto?

Quella del newsjacking è una pratica abbastanza semplice, ma necessita di alcune accortezze. In primis, come abbiamo accennato, bisogna selezionare news che siano in relazione con la propria attività o il proprio settore. Altrimenti si rischia di confondere il pubblico, perdendo credibilità agli occhi dei lettori. Per evitare che ciò accada, ecco alcune indicazioni da seguire.

 

Cosa fare

  • Imposta un RSS feed per ricevere le notizie di interesse in tempo reale. L’esempio più conosciuto è Google Alert, il servizio (gratuito) di Google che ti permette di ricevere le notizie legate a una determinata keyword direttamente nella tua casella email. Se vuoi approfondire ne abbiamo parlato anche in questo articolo: Come utilizzare Google Alert nella tua strategia di marketing
  • Stabilisci criteri precisi per scegliere le notizie giuste.
  • Delinea una correlazione chiara tra la notizia e i valori del brand.
  • Sii veloce ma accurato.
  • Aggiungi degli elementi differenzianti.

Cosa NON fare

  • Non aspettare che la notizia diventi vecchia.
  • Non divulgare informazioni poco accurate. Se hai dei dubbi, non pubblicare.
  • Non avere aspettative irragionevoli. Stabilisci obiettivi precisi e realistici.
  • Non trasformare il newsjacking nella tua unica forma di content marketing.

 

Cose da chiedersi prima di fare newsjacking

Ogni volta che si condivide un’informazione ci si fa carico di una responsabilità. Nei confronti del pubblico (che si aspetta notizie vere), nei confronti dell’azienda (che si aspetta benefici, non danni), e nei confronti dei soggetti coinvolti nella notizia (che si aspettano un resoconto fedele dell’accaduto).

Per questo, è opportuno non fare newsjacking con leggerezza, interrogandosi ogni volta che si ha per le mani una notizia allettante da sfruttare a proprio vantaggio. Se la risposta a una delle domande che seguono è “sì”, allora dovresti riconsiderare l’idea del newsjacking.

  • La tesi che stiamo sostenendo può essere smontata?
  • La notizia che stiamo divulgando può offendere qualcuno?
  • Qualcuno potrebbe farsi un’impressione negativa del brand?
  • La notizia fa la nostra fortuna a spese di qualcun altro?

 

Il newsjacking può essere una tattica molto efficace per aumentare la visibilità e la reputazione di un brand, ma va fatto in modo strategico. Se stai pensando di integrare il newsjacking nella tua content marketing strategy, contattaci e studieremo insieme l’approccio migliore.