Facebook Ads Vs Google Ads: quale scegliere per l’advertising e perché

immobiliare social
Il marketing a servizio di una nicchia: nasce Immobiliare Social
dicembre 18, 2018
fondi interprofessionali
Fondi Interprofessionali: cosa sono, a cosa servono e quali vantaggi portano
febbraio 12, 2019
google facebook ads

Il mondo del paid advertising online è dominato da due piattaforme: Facebook Ads e Google Ads. Molti pensano che si tratti di soluzioni alternative e in contrasto tra loro, ma in realtà Google e Facebook offrono servizi diversi che non necessariamente si sovrappongono. In questo articolo vedremo le principali caratteristiche di entrambe le piattaforme e i rispettivi punti di forza, cercando di fornirti gli strumenti per scegliere il canale più adatto per il tuo business.

 

Google e Facebook, in tema di pubblicità a pagamento, vengono spesso visti come competitor, ma basta approfondire un po’ per capire che la realtà è ben diversa. Le due piattaforme offrono servizi differenti, che non sono in conflitto ma, anzi, a volte possono integrarsi tra loro in funzione degli obiettivi di business che ci si prefigge.

Trattandosi di piattaforme diverse è impossibile stabilire quale delle due sia la migliore in assoluto, e se qualcuno ti dice il contrario, non fidarti. La domanda da porsi quando ci si avvicina al paid advertising non è “Qual è la piattaforma migliore?”, ma “Qual è la piattaforma più adatta per i miei obiettivi?”.

La scelta del canale da utilizzare per i propri annunci a pagamento, infatti, si basa principalmente sui risultati che intendi raggiungere. Nei prossimi paragrafi troverai alcune informazioni utili per individuare la soluzione che meglio risponde alle tue esigenze.

 

Facebook Ads: caratteristiche e vantaggi

Partiamo da un presupposto: Facebook è un social network e le persone lo frequentano principalmente per svago. Chi utilizza Facebook non lo fa (nella maggioranza dei casi) per cercare una soluzione a problemi specifici o per acquistare prodotti o servizi. L’intento di acquisto, in questo caso, è piuttosto debole, ma ciò non significa che presidiare Facebook sia una perdita di tempo per le aziende.

Al contrario: Facebook conta oltre due miliardi di utenti attivi al mese, di cui circa 31 milioni in Italia e, tra questi, ci saranno anche quelli a cui tu vuoi parlare (e vendere). Forse non stanno cercando nulla, forse non hanno messo a fuoco particolari necessità di acquisto mentre scorrono la propria bacheca (non a caso si parla di “domanda latente”), ma i tuoi annunci potrebbero far scattare qualcosa nella loro mente e spingerli allo step successivo del processo di acquisto.

Ecco perché vale la pena di usare Facebook Ads: utilizzando le informazioni disponibili su caratteristiche e interessi degli utenti, questo strumento ti consente ti targetizzare il pubblico in modo estremamente preciso, mostrando i tuoi annunci a persone realmente interessate.

 

I principali punti di forza di Facebook Ads

  • opzioni di targetizzazione affinate: i dati disponibili su Facebook sono molto dettagliati e consentono di segmentare l’audience in modo preciso e di creare messaggi personalizzati che sono, di conseguenza, più efficaci;
  • impatto visivo: a differenza di Google Ads, Facebook ha una forte componente visual. Foto e video sono spesso dominanti negli annunci, perché permettono di far leva sull’emotività degli utenti.
  • ROI elevato: se si hanno le competenze per targetizzare il pubblico con i criteri giusti, grazie a Facebook Ads è possibile ottenere un tasso di conversione davvero notevole.

 

facebook ads

Esempio di inserzione su Facebook.

 

Google Ads: caratteristiche e vantaggi

Google Ads è la piattaforma di paid advertising di Google, il motore di ricerca per antonomasia. Come suggerisce il nome, chi va su un motore di ricerca, sta cercando qualcosa: risposte, prodotti, servizi, eccetera. In questo caso, dunque, la domanda è consapevole e viene esplicitata in una precisa query di ricerca.

A seconda dell’intento di ricerca dell’utente, esistono diverse tipologie di query: informazionali, transazionali e navigazionali. Non è questa la sede per approfondire, ma è importante sapere che è le query sono molto importanti per la SEO, e conoscerne il funzionamento può aiutarti a migliorare il posizionamento del tuo sito sui motori di ricerca.

Su Google Ads gli annunci vengono mostrati dal motore di ricerca in risposta alle query degli utenti, secondo un meccanismo basato sull’asta. Senza entrare nei dettagli, possiamo riassumere così: l’inserzionista sceglie le keyword e stabilisce qual è l’offerta massima che è disposto a fare per ognuna di esse; sarà poi l’algoritmo di Google Ads a decidere quali annunci mostrare in risposta a una determinata ricerca, basandosi su diversi parametri come offerta e Quality Score.

 

I principali punti di forza di Google Ads

  • audience sconfinata: secondo Internet Live Stats, vengono effettuate quasi 5 miliardi di ricerche al giorno su Google. Grazie all’elevatissimo numero di utenti attivi e agli algoritmi sempre più raffinati, è possibile mostrare i propri annunci a un pubblico sempre più qualificato.
  • molti formati di annunci disponibili: le tipologie principali di annunci sono Search, Display e Shopping. Non è questa la sede per scendere nei dettagli, ma ciò che conta è che gli inserzionisti hanno sempre più possibilità per mostrare al meglio i prodotti o servizi.
  • inserzioni di qualità: su Google Ads non conta solo il budget. Google ha molto a cuore i suoi utenti, per questo valuta la bontà e la rilevanza delle inserzioni, premiando quelle più informative e in linea con i bisogni degli utenti.
google ads

Esempio di inserzione su Google.

 

Quale scegliere?

Come abbiamo detto anche all’inizio di questo articolo, Facebook Ads e Google Ads non sono competitor. Entrambe sono piattaforme con un enorme potenziale, che hanno caratteristiche, funzioni e obiettivi diversi. Per questo non esiste una soluzione migliore in assoluto, ma ogni volta bisogna valutare quale delle due piattaforme si adatta meglio alle proprie esigenze, senza dimenticare che possono anche essere utilizzate insieme in modo complementare.

Stai pensando di integrare il paid advertising nella tua strategia di marketing? Scopri come possiamo aiutarti ad acquisire nuovi clienti attraverso campagne di lead generation mirate.